via Morgagni, strage di via Palestro

Attorno alle 23 del 27 luglio 1993, due vigili urbani (Alessandro Ferrari e Catia Cucchi) videro fumo uscire da un’auto. Qualche minuto dopo giunsero i vigili del fuoco, che notarono la presenza, all’interno del cofano, di un involucro di grosse dimensioni. Temendo trattarsi di un ordigno esplosivo, ordinarono di evacuare la zona. Mentre si procedeva all’operazione, il veicolo esplose uccidendo (Alessandro Ferrari), tre vigili del fuoco (Carlo La Catena, Sergio Pasotto, Stefano Picerno) e un cittadino marocchino di 44 anni, colpito da un pezzo di lamiera mentre dormiva su una panchina dei vicini giardini pubblici, Driss Moussafir, il cui nome viene comunicato soltanto in un secondo tempo e sempre riportato per ultimo. Prima dell’esplosione, dalla centrale, era stato mandato l’ordine ai vigili urbani di segnalare la targa della macchina; questa scelta costò la vita ad Alessandro Ferrari. Oltre a cinque morti, ci furono diversi feriti e venne anche lesionato il Padiglione d’Arte Moderna e Contemporanea.
In data 27 luglio 2013, a distanza di 20 anni dall’esplosione, è stata posizionata sul luogo della strage una targa commemorativa con i nomi dei caduti e in quell’occasione è stato anche realizzato dai Vigili del Fuoco il video “Saranno fiori bianchi”
In Piazza Lima su un muretto i cittadini di Milano scelsero di mettere una targa con scritto; “Questo spazio è dedicato alla memoria del vigile urbano Alessandro Ferrari caduto nell’adempimento del proprio dovere in via Palestro il 27 luglio del 1993”. Nello stesso posto sul selciato c’è un riconoscimento di chi aveva contribuito a porre la targa ”Banca Agricola Milanese, Fratelli Ingegnoli, Ristorante La Terrazza dell’Hotel Galles per Milano”.
Nei giardini di via Morgagni, all’altezza del civico 13, si trova esposta una targa dedicata a tutte le vittime della strage di via Palestro, posta dal Comune di Milano.
A Gambino, in provincia di Brescia è stata affissa una targa in memoria di Alessandro Ferrari con scritto; “Alessandro Ferrari (vittima di terrorismo) in via Palestro Milano 27 luglio 1993”. Il Comune gli ha anche dedicato una sala.

Targa in memoria delle vittime della strage del 1993, presso i giardini di via Morgagni
Targa alla memoria del vigile urbano morto il 27 Luglio 1993. Gambino, in provincia di Brescia

Video