Via Iseo

Centro Sportivo

la Piscina di via Iseo si tratta di un Centro sportivo che nel mese di ottobre del 2011 è stato vittima di un incendio doloso, interpretato da subito come un segnale intimidatorio della criminalità organizzata. Il centro sportivo, proprieta’ dell’amministrazione comunale di Milano, era stato coinvolto in una maxioperazione contro la ‘ndrangheta in Lombardia ed era fra gli interessi della famiglia Flachi. Il prefetto di Milano aveva revocatla concessione a causa di infiltrazione mafiosa e da poco prima della scorsa estate la concessione della gestione era stata assegnata a Milanosport. L’incendio ha provocato una forte reazione della città e in particolare degli abitanti del quartiere che hanno manifestato a gran voce la propria estraneità alla mafia e il proprio impegno per la tutela della legalità. Il Centro sportivo è stato riaperto nel 2015.