Liceo Virgilio

IVsd virgilio premio Falcone Borsellino

PROGETTO di EDUCAZIONE alla LEGALITÀ e al RISPETTO delle DIVERSITÀ

DISAGI VISIBILI e INVISIBILI

Il progetto ha coinvolto la classe III SD, con la finalità di sensibilizzare al problema del diverso, in particolare ai disagi presenti nella classe, e di fornire le conoscenze scientifiche rispetto agli argomenti trattati, stimolando una partecipazione attiva.

Il progetto è stato sostenuto esternamente dall’Associazione Femminile Nazionale, che aveva già contatti con due delle tre organizzazioni con cui si è svolto il progetto. Le organizzazioni partner sono: Basti-menti, che si occupa di disagio psichico, Circolo Culturale Giovanile di Porta Romana Onlus, che promuove l’inserimento sociale e lavorativo di giovani con la sindrome di down, e Cooperativa sociale Spazio Aperto Servizi Onlus, che assiste prevalentemente persone con autismo. La classe ha incontrato nelle loro sedi queste associazioni e, in tali occasioni, è venuta in contatto con gli operatori e gli assistiti, ha conosciuto le diverse realtà e ha ascoltato relazioni sulla legge Basaglia, sulla legge 104/92 e sulla realtà e la storia della cooperazione. Inoltre la classe ha assistito allo spettacolo per Book-City dell’Associazione Basti-Menti di cui ha intervistato gli attori e a quello al teatro Parenti del Circolo Culturale Giovanile di Porta Romana Onlus in partecipazione con un gruppo rom; un’attrice di tale gruppo ha raccontato in classe la sua esperienza e le tradizioni rom.

A giugno, gli studenti, non già occupati in altre attività di volontariato, svolgono attività di alternanza distribuiti, secondo i diversi interessi, nelle tre organizzazioni.

La referente del progetto a giugno 2016 ha preso contatto con le organizzazioni e ha partecipato ad alcuni incontri, poi, in corso d’anno, in funzione delle visite della classe, ne ha effettuati altri. Sono stati poi tenuti stretti rapporti per lo svolgimento dello stage di giugno sotto la supervisione del tutor della classe, prof. Tommaso Meldolesi, che è in contatto con le organizzazioni per i progetti formativi individuali e per l’accompagnamento.

Convegno del 25.9.17 a Palazzo Marino sulle misure alternative al carcere